L’attualità dell’ideologia Marxista può essere assolutamente messa in discussione, quello non può essere invece essere revocato in
dubbio è la validità del Marxismo nella sua dimensione di strumento atto a comprendere il reale.
A riprova della bontà di quest’affermazione mi viene in aiuto direttamente un episodio che è rimbalzato su tutti i
giornali: la polemica sulla possibilità non applicare le leggi anti-immigrazione alle badanti, perno essenziale della società italiana
fatta essenzialmente di vecchi che necessitano accudimento e famiglie non disposte a concederlo, dalla

Ebbene, in un tripudio di razzismo verso gli immigrati clandestini emerge la possibilità di risparmiare
le badanti. Si, salvare l’esercito di donne dell’est europa che sebbene con i documenti non in regola
servono.Sono indispensabili.

Allora come non poter riconoscere alla badante la possibilità di essere compresa in una dialettica signoria – servitù
di matrice hegeliana?
L’atto strumentale del servire il signore diviene elemento che garantisce l’impunità, la sottrazione alle
logiche razziste di cui l’Italia è imbevuta.
Come non riconoscere il fatto che il padrone che oramai non può più fare a meno del servo-badante giunge persino
a negare il proprio odio verso lo straniero assecondando una logica di puro utilitarismo?