Le azioni vanno giudicate non a partire dalle intezioni che le promuovono ma a partire dagli effetti che sortiscono (finchè gli effetti sono prevedibili) Max Weber